Il primo influencer virtuale al Coachella 2019

Si tratta del Colonnello V.I.C., Virtual Influencer Colonel, protagonista della pi recente campagna di KFC supportata da Open Influence.Oltrepassando confini musicali e geografici, il Coachella Music Festival diventato oggi uno degli eventi mediatici pi attesi. Nato ventanni fa come piccolo Festival nel deserto della California, diventato un appuntamento fisso anche del mondo della moda, dove influencer e celebrity giungono da tutto il mondo.Durante il Festival musicale Open Influence stato partner dellinedita campagna KFC basata sul coinvolgimento del primo influencer avatar. Ma facciamo un passo indietro.Infatti lo scorso aprile, in America, internet andato letteralmente in tilt a causa dellaccesa rivalit tra due famose influencer. La lotta vedeva schierate Miquela vs Bermuda, due profili particolari con una caratteristica in comune le due protagoniste infatti tecnicamente non esistono. Ebbene s, non si trattava infatti di persone fisiche realmente esistenti. Sia Lil Miquela, con oltre un milione di follower, sia la sua rivale Bermuda, con allattivo 129.000 follower, sono personaggi generati con lausilio di CGI Computer Generated Imagery che pubblicano su Intagram come vere e proprie persone. Una rivoluzione nel campo socialLincredibile Insta-faida tra cartoni animati fotorealistici stata sufficientemente destabilizzante da ottenere i titoli delle prime pagine dei quotidiani. I bisticci delle due avatar hanno portato ad articoli su Elle e The Verge, solo per citarne alcuni. Il tutto stato amplificato da unimprovvisa ondata di accordi commerciali con marchi come Coach e Balenciaga. Come spesso accade in questi casi, cos come in poco tempo sono stati smossi gli equilibri del web ed altrettanto velocemente si sono placati e come evoluzione naturale delle notizie queste influencer - bench immaginarie - si sono inserite nel flusso quotidiano del social.Tutto questo ci porta allo scorso 10 aprile quando il colosso alimentare KFC ufficialmente entrato nel mondo degli influencer virtuali con lultima versione del Colonnello V.I.C., Virtual Influencer Colonel. KFC infatti uno dei marchi pi riconoscibili al mondo e la loro incursione ironica e divertente nel mondo degli influencer avatar un segnale forte e chiaro che lo spazio per questo genere di attivit c ed in crescita. Infatti, se ci si ferma un attimo a riflettere, ormai da tempo che le persone sono state abituate ad interagire con account non reali, come se lo fossero. ormai consuetudine parlare con Darth Vader e Bored Elon Musk su Twitter, senza parlare di Alexa e Siri, gli assistenti vocali a cui oramai si chiede ormai qualsiasi cosa, come fossero veri e propri assistenti.La campagna Virtual Colonel, supportata da Open Influence, d anche la possibilit di guardare e analizzare nella sua totalit il fenomeno. Mentre dal punto di vista grafico le possibilit evolutive non sono esponenziali, invece notevole il cambiamento e lo sviluppo della parte legata allo storytelling. Un esempio ancora pi calzante la versione virtuale di Childish Gambino di Google Pixel un adesivo a realt aumentata dello stesso vincitore del Multi-Grammy. Durante una recente campagna Google, i creatori incaricati da Open Influence hanno messo alla prova il nuovo Playmoji, ballando in sincrono con il suo avatar generato dal computer.Donald Glover potrebbe essere vero, ma il suo fantastico avatar ha sicuramente pi cose in comune con Virtual Sanders di quanto si possa supporre. Entrambe giocano sempre pi sul confine tra media digitali e mondo reale, spingendo sempre pi in l i confini di ci che significa essere un influencer.Insomma il futuro sar sempre pi virtuale, questa la via intrapresa, quindi non stupiamoci se tra i nostri feed in futuro ci appariranno sempre pi avatar. E la prossima grande domanda sar come si comporteranno gli attuali influencer Come si divider il mondo tra reali e virtualiFonte dailyonlineOrganizzazione e gestione eventi, LadiDi organizzazione e gestione eventi, pianificazione e organizzazione di eventi e promozioni in tutta Italia, Agenzia di selezione di hostess, modelle, modelli, steward, ragazzi e ragazze immagine per aziende ed eventi. Registrazione nel portale, ricerca online Per promuovere il tuo evento nel migliore dei modi, con la certezza di avvalerti di professionalita ed affidabilita con proposte e soluzioni sempre aggiornate e su misura Richiedi ora la hostess, la modella, il modello o lo steward che fa al caso tuo

iOS Android
 
Personale Specializzato per fiere ed eventi
Consulenza e servizi H24.
Eleganza, competenza e professionalità.
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019
700-400|||
Si tratta del Colonnello V.I.C., "Virtual Influencer Colonel”, protagonista della più recente campagna di KFC supportata da Open Influence.



 
Oltrepassando confini musicali e geografici, il Coachella Music Festival è diventato oggi uno degli eventi mediatici più attesi. Nato vent’anni fa come piccolo Festival nel deserto della California, è diventato un appuntamento fisso anche del mondo della moda, dove influencer e celebrity giungono da tutto il mondo.
 
Durante il Festival musicale Open Influence è stato partner dell’inedita campagna KFC basata sul coinvolgimento del primo influencer avatar. Ma facciamo  un passo indietro. 
 
Infatti lo scorso aprile, in America, internet è andato letteralmente in tilt a causa dell’accesa rivalità tra due famose influencer. La “lotta” vedeva schierate Miquela vs Bermuda, due profili particolari con una caratteristica in comune: le due protagoniste infatti tecnicamente non esistono. Ebbene sì, non si trattava infatti di persone fisiche realmente esistenti. Sia Lil Miquela, con oltre un milione di follower, sia la sua rivale Bermuda, con all’attivo 129.000 follower, sono personaggi generati con l’ausilio di CGI (Computer Generated Imagery) che pubblicano su Intagram come vere e proprie persone. Una rivoluzione nel campo social!



 
L’incredibile Insta-faida tra cartoni animati fotorealistici è stata sufficientemente destabilizzante da ottenere i titoli delle prime pagine dei quotidiani. I bisticci delle due avatar hanno portato ad articoli su Elle e The Verge, solo per citarne alcuni. Il tutto è stato amplificato da un'improvvisa ondata di accordi commerciali con marchi come Coach e Balenciaga. Come spesso accade in questi casi, così come in poco tempo sono stati smossi gli equilibri del web ed altrettanto velocemente si sono placati e come evoluzione naturale delle notizie queste influencer - benché immaginarie - si sono inserite nel flusso quotidiano del social.




Tutto questo ci porta allo scorso 10 aprile quando il colosso alimentare KFC è ufficialmente entrato nel mondo degli influencer virtuali con l'ultima versione del Colonnello V.I.C., "Virtual Influencer Colonel”. KFC infatti è uno dei marchi più riconoscibili al mondo e la loro incursione ironica e divertente nel mondo degli influencer avatar è un segnale forte e chiaro che lo spazio per questo genere di attività c’è ed è in crescita. Infatti, se ci si ferma un attimo a riflettere, è ormai da tempo che le persone sono state abituate ad interagire con “account non reali”, come se lo fossero. È ormai consuetudine parlare con Darth Vader e Bored Elon Musk su Twitter, senza parlare di Alexa e Siri, gli assistenti vocali a cui oramai si chiede ormai qualsiasi cosa, come fossero veri e propri assistenti.
La campagna Virtual Colonel, supportata da Open Influence, dà anche la possibilità di guardare e analizzare nella sua totalità il fenomeno. Mentre dal punto di vista grafico le possibilità evolutive non sono esponenziali, è invece notevole il cambiamento e lo sviluppo della parte legata allo storytelling. Un esempio ancora più calzante è la versione virtuale di Childish Gambino di Google Pixel: un adesivo a realtà aumentata dello stesso vincitore del Multi-Grammy. Durante una recente campagna Google, i creatori incaricati da Open Influence hanno messo alla prova il nuovo Playmoji, ballando in sincrono con il suo avatar generato dal computer.



 
Donald Glover potrebbe essere vero, ma il suo fantastico avatar ha sicuramente più cose in comune con Virtual Sanders di quanto si possa supporre. Entrambe giocano sempre più sul confine tra media digitali e mondo reale, spingendo sempre più in là i confini di ciò che significa essere un "influencer".
 
Insomma il futuro sarà sempre più virtuale, questa è la via intrapresa, quindi non stupiamoci se tra i nostri feed in futuro ci appariranno sempre più avatar. E la prossima grande domanda sarà: come si comporteranno gli attuali influencer? Come si dividerà il mondo tra reali e virtuali? 



Fonte: dailyonline
Share
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019 hostess apple life experience tradizione
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019 hostess apple life experience tradizione
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019 hostess apple life experience tradizione

Leggi anche:
News
Wimbledon celebra il suoi 142 anni
McCann London firma la campagna dell'All England Lawn Tennis Club in vista della partenza del torneo 2019.   Cominc...
>>
News
Spotify rivela i trend secondo la streaming generation
Il report offre una panoramica innovativa delle tendenze culturali attraverso gli occhi delle nuove generazioni. In Italia hanno...
>>
News
World No Tobacco Day
Ogni anno il 31 maggio, dal 1988, l’Organizzazione Mondiale della Salute celebra il World No Tobacco Day (WNTD), una giorn...
>>
News
Piume, la tendenza dell'estate 2019 tra moda e make up
La tendenza delle piume impazza. Piume ovunque, sulle scarpe, sui vestiti, sugli abiti di alta moda, sugli accessori e anche n...
>>
News
Niki Lauda, addio al pilota-computer, leggenda della Formula 1
E’ scomparso, all’età di 70 anni, Niki Lauda, il leggendario pilota austriaco della Formula 1, per tre volte ...
>>
News
Moda sostenibile: Google e Stella McCartney insieme per l'ambiente
Google Cloud e Stella McCartney insieme per promuovere la sostenibilità ambientale nel settore moda. Google Cloud e Stel...
>>
News
Iris Apfel star della campagna Magnum
L’icona della moda è la protagonista della nuova comunicazione globale del brand, che incoraggia e ispira a essere ...
>>
News
Leonardo: al via le celebrazioni dei 500 anni dalla morte
Cinquecento anni fa, ad Amboise (in Francia), moriva Leonardo da Vinci: era il 2 maggio del 1519. E proprio dalla città n...
>>
News
Giorgio Gaber, avrebbe compiuto 80 anni l'amato Signor G
Avrebbe compiuto 80 anni, venerdì 25 gennaio 2019, l’amatissimo Giorgio Gaber. Riduttivo definirlo cantautore, il S...
>>
Search
Il primo influencer virtuale al Coachella 2019 hostess apple life experience tradizione
Latest Posts
Milano moda uomo
di Website il 17 06 2019
Forza azzurre!
di Website il 14 06 2019
Pitti uomo 96
di Website il 13 06 2019
Wimbledon celebra il suoi 142 anni
di Website il 11 06 2019
Spotify rivela i trend secondo la streaming generation
di Website il 7 06 2019


Categories

Storico Eventi
t:7.84 s:54893 v:5817219
 
Servizi

CONVEGNI
CONGRESSI ECM
MEETING AZIENDALI
MOSTRE E FIERE
LANCI E CAMPAGNE PROMOZIONALI


TOUR PROMOZIONALI
ROAD SHOW
IN STORE PROMOTION
STREET PROMOTION
ACCOMPAGNAMENTO TURISTICO
SEDE DIREZIONALE
Viale Teodorico, 19/2
20148 Milano
P.I./C.F. 06866600965

TEL/FAX 39 028976 7161
MOBILE 39 3939424 594
info@ladydi.it
SEDE OPERATIVA
Largo del Porto di Roma, 5
00121 Roma
Seguici Su
 
 
 
RICHIEDI PREVENTIVO
 
 
Italiano
 
English
 
简体中文
 
New Faces
Chi Siamo
Servizi
Clienti
Eventi
News
Staff
Preventivi
Accedi
 
 
Hostess & Stewards
Promoter
Interpreti
Servizi
Clienti
Segreteria
I nostri Eventi
New Faces
News
Contatti
Preventivi
Iscriviti



 
 
Italiano
 
English
 
简体中文